Organizzare gli Esami del Semestre

Organizzare gli Esami del Semestre in 5 Step? (5 Consigli!)

Ciao! A breve inizierà il nuovo semestre e immaginiamo le tue difficoltà nell’organizzare lezioni, studio ed esami; difficoltà che aumentano se sei al primo anno di università.

In questo articolo capiremo insieme come organizzare gli esami del semestre… 

Sappi che mettendo in pratica questi suggerimenti, sarai in grado di superare tutte gli esami del semestre.

Noi abbiamo fatto sempre così, semestre dopo semestre e non siamo mai rimasti indietro.

Iniziamo…

Quante materie hai da seguire e da preparare ogni semestre?

In media, se ogni anno hai 8 o 9 materie; per semestre dovresti avere 4 o 5 materie.

Come Organizzare gli Esami del Semestre?

1. Segui le lezioni di tutte le materie

Lo sappiamo! Ci vuole molta dedizione… Ma se segui le materie, ridurrai il tempo da dedicare allo studio vero e proprio.

Infatti, durante le lezioni, potrai cominciare a familiarizzare con la materia.

Ricorda, un conto è iniziare a studiare una materia di cui conosci gli argomenti, i concetti; un altro è che devi aprire un libro di cui non sai completamente nulla.

Una altro vantaggio di seguire le lezioni è quello di capire quali sono gli argomenti più importanti della materia o per il tuo professore e sui quali dovrai focalizzarti successivamente.

In più cosa puoi fare durante le lezioni?
Ottimizzare il tempo! Mentre segui le lezioni puoi:

  • Sottolineare / evidenziare le parti più importanti del libro, ovvero le parti che il tuo professore ripete più volte. Sei a corto di evidenziatori? Noi di Tesinsieme facciamo scorta su Amazon. Dai un’occhiata qui >>
  • Suddividere il libro in parti;
  • Scrivere accanto a ciascuna parte le parole chiave che sintetizzano i concetti e che ti fanno ricordare le nozioni più importanti.

A questo argomento e ai “benefici” che puoi ottenere seguendo le lezioni abbiamo dedicato un intero articolo. Lo trovi qui! 

2. Studia durante i mesi di Lezione (e organizza gli esami del Semestre!)

Un errore comunemente commesso è quello di rimandare lo studio alla fine delle lezioni.

In questo modo, sappi che non riuscirai completamente a dare tutti gli esami perché avrai poco tempo disponibile.

Invece, se approfitti di ogni momento (appena finisce la lezione, prima che cominci l’altra, …) per rivedere quanto detto a lezione e per studiarlo, alla fine delle lezioni, dovrai semplicemente ripassare e anzi avrai del tempo per approfondire.

3. Partecipa alle prove intermedie interne

Alcuni professori danno la possibilità di effettuare le cosiddette prove in itinere durante le lezioni stesse e prima che finiscano.

Possono decidere di “spezzettare” la materia e proporti la modalità di esame scritto (test a risposta multipla, test a risposta aperta, test misto).

In entrambi i casi, è un’occasione che non puoi farti scappare perché riduci il carico di studio soprattutto se l’esame è suddiviso in più parti.

Ma il vantaggio più importante è che avrai una materia in meno ancor prima che finiscano le lezioni e quindi avrai tutto il tempo per dedicati alle altre.

Unico limite che impongono alcuni professori alla partecipazione della prova in itinere è la frequenza. Solitamente ti consentono di partecipare alla prova solo se sei stato sempre presente o se comunque non hai fatto più di 3-4 assenze.

E poi, bada bene che dalla nostra esperienza universitaria, abbiamo capito che:

  • Le prove intermedie sono mediamente più facili rispetto all’esame ufficiale;
  • I voti delle prove intermedie sono più alti rispetto alle prove ufficiali forse perché i professori tengono conto della presenza costante in aula;

4. Partecipa ai lavori di gruppo

Cos’è un lavoro di gruppo? Solitamente i professori ti danno un’importante opportunità, ovvero quella di entrare a far parte di piani di lavoro veri e propri con i tuoi colleghi.

Un piano di lavoro potrebbe essere, ad esempio, un piano di marketing, oppure un approfondimento di un argomento trattato a lezione.

Perché partecipare ad un lavoro di gruppo?

  • Hai l’opportunità di mettere in pratica, i concetti teorici appresi a lezione;
  • Hai la possibilità di confrontarti con i tuoi colleghi e di crescere professionalmente;
  • Solitamente se partecipi ad un lavoro di gruppo, i professori ti concedono sconti allo studio vero e e proprio della materia. Ad esempio, ti consentono di preparare e portare all’esame una sola parte della materia.
  • Se partecipi ai lavori di gruppo i voti sono mediamente più alti perché i professori ti ritengono come uno studente che si è impegnato più di quelli che si limitano a studiare i libri e basta.

Unico limite anche in questo caso potrebbe essere la richiesta da parte del tuo professore della frequenza obbligatoria

5. Per organizzare gli esami del semestre Prepara prima le materie più difficili

Non commettere l’errore che fanno tutti gli studenti, ovvero quello di preparare prima gli esami delle materie più semplici.

Se prima studierai le materie più complesse, le materie più semplici potrai organizzartele come meglio credi e ti verranno una passeggiata.

Ricorda che, tolti i “mattoni”, le altre materie puoi studiarle tranquillamente durante le feste di Natale o sotto l’ombrellone!

Vuoi aggiungere qualcosa a questo articolo? Lascia un commento!

Seguici sulla Pagina Facebook! Ogni settimana 3 Post!

Hai domande? Scrivici nel 1° Gruppo di Tesisti in Difficoltà! Iscriviti Subito!

Stai per Iniziare la Tesi di Laurea? Scopri il nostro supporto online:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*