Guida: 7 Azioni per Studiare Riducendo il 30% del Tempo Impiegato (Meno Stress, Più Risultati)

studiare

 

Ciao! Oggi parleremo di un argomento che ti interessa molto: come studiare con efficacia riducendo tempo e stress… Sappiamo che ti sembra impossibile e che al sol pensiero di studiare ti senta male… Ma ti basterà leggere questo articolo e soprattutto applicare questi suggerimenti per ottenere ottimi risultati!

Sei pronto? Mettiti comodo e segui attentamente questi 7 suggerimenti:

1 – ORGANIZZA L’AMBIENTE DI STUDIO

Studiare di per sé non è facile! Bisogna che tu ti concentra… Quindi, chiuditi in camera, accertati che non ci sia nessun tipo di rumore o qualcuno che possa disturbarti. Tieni lontano qualsiasi oggetto che possa distrarti: cellulare, tablet e pc. Lontano significa che devi assolutamente posare questi oggetti in un’altra stanza della casa. Prova! Funziona!

2 – STABILISCI UN PROGRAMMA DI STUDIO

Questa è la prima cosa che devi fare quando inizi a studiare una nuova materia. Se hai letto l’articolo “7 consigli pratici per preparare un esame in 15 giorni”, sai che te ne abbiamo parlato anche in quell’occasione.

Perché è importante preparare un programma di studio?

Per organizzarti al meglio e per sapere la quantità di cose che devi studiare ogni giorno.

In questo modo, arriverai all’esame tranquillo, senza stress e ansia perché sarai stato in grado di gestirti il tempo a disposizione senza magari ridurti all’ultimo minuto.

Sai, spesse volte capita che, senza un programma di studio, inizi a studiare poco all’inizio e sei costretto a darti una smossa alla fine.

Ciò non va assolutamente bene! Se vuoi arrivare tranquillo all’esame e sicuro di te, devi porti ogni giorno degli obiettivi di studio.

Per organizzarti lo studio, puoi suddividere le pagine dei libri da studiare per il numero dei giorni a disposizione.

ATTENZIONE: il programma di studio deve essere fattibile, quindi non fissare obiettivi troppo ambiziosi. E’ inutile che per i primi giorni, stabilisci che devi studiare 100 pagine al giorno. Se hai abbastanza tempo a disposizione, distribuisci lo studio equamente.

3 – NON IMPARARE A MEMORIA

Per studiare velocemente e apprendere, non devi assolutamente imparare a memoria. Già! A volte è necessario imparare delle definizioni a memoria, delle classificazioni, oppure degli articoli. Ma è necessario che tu capisca un determinato concetto. Una volta capito, non potrai dimenticarlo e ti rimarrà impresso a tal punto che lo esporrai ogni volta con parole tue senza sforzarti di ricordare le parole del libro.

4 – RIPETI

Siamo sicuri che anche tu come tanti ti limiti ad evidenziare il tuo libro e a leggere ciò che hai evidenziato.

Questo è Studiare?

Per te lo sarà sicuramente, ma se vuoi ottenere il MASSIMO Risultato con il MINIMO Sforzo, non puoi leggere e basta.

Dopo che hai evidenziato, letto e capito un paragrafo, devi ripetere e farlo a voce alta.

Ripetere ti aiuta a memorizzare meglio, ma soprattutto il tuo discorso sarà più fluido e in sede d’esame, ad ogni domanda del prof, sarai in grado di rispondere subito senza esitare visto che sai già come esporre un determinato argomento.

5 – FAI DELLE PAUSE

Quando cominci a studiare sappi che il tuo livello di concentrazione è basso, via via cresce e arriva al punto massimo; dopo di che comincia a scendere

Bene, è proprio questa la fase in cui devi concederti una pausa.

Come capire che non sei più concentrato?

Semplice! Lo capisci se per imparare un concetto ci impieghi più tempo del solito o se quando leggi un paragrafo non capisci al volo.

Bene, questa è l’occasione per un po’ di riposo. Puoi fare più di una pausa, come detto prima, tutto dipende dal tuo livello di concentrazione. Se sei molto concentrato, puoi fare anche due pause (in una mezza giornata). L’importante è che siano pause brevi (ciascuna 10 minuti al massimo).

6 – CHIEDI AIUTO AL PROF

Farsi aiutare dal proprio prof è un qualcosa che non tutti fanno.

Perché?

Forse per vergogna, per paura di fare brutta figura!

Non c’è pensiero più errato!

Ogni professore mette a disposizione un orario di ricevimento in cui puoi chiedergli tutte le cose che vuoi.

In questo modo, non soltanto ti chiarirai tutti i dubbi, ma inizierai a confrontarti con il prof, lo stesso che molto probabilmente ti troverai di fronte all’esame.  Questo per te vuol dire rompere il ghiaccio: in sede d’esame ti sentirai sicuramente più a tuo agio.

7 – CONFRONTATI CON UN COLLEGA

Questa possibilità ti dà davvero un grande aiuto! Confrontarti con un collega, ripetendo gli argomenti, ponendovi delle domande a vicenda, migliorerà tantissimo la tua preparazione. Con il confronto, potrai chiarire alcuni tuoi dubbi, ragionare sulle possibilità di soluzione, migliorare la tua esposizione orale.

Il confronto è la migliore possibilità di condivisione e apprendimento.

ATTENZIONE: Ripetere  è una cosa, studiare è un’altra.

Ciò che ti consigliamo è di ripetere la materia con un collega e non di studiarla. Ti consigliamo di studiare da solo ogni materia (a eccezione di quelle materie che prevedono esercitazioni pratiche) poiché è necessario un lavoro individuale fatto di concentrazione.

In sintesi:

1 – PREDISPONENDO IL GIUSTO AMBIENTE PER STUDIARE;

2 – STABILENDO UN PROGRAMMA DI STUDIO FATTIBILE;

3 – COMPRENDENDO OGNI CONCETTO;

4 – RIPETENDO;

5 – FACENDO DELLE PAUSE OGNI TANTO;

6 – FACENDO DOMANDE AL PROF;

7 – CONFRONTANDOTI CON UN COLLEGA

Riuscirai a Studiare Ottenendo una Preparazione Eccellente!
Prova no?

Intanto, se il Prossimo Step è la Laurea,
Puoi Avere 27 Idee di Tesi Pronte…

Esame

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*